Maiben


All’improvviso è arrivata l’estate
Sui tuoi vestiti bagnati
Ci siamo detti tutto quanto al riguardo e di
Quanto ci siamo mancati
 
Quanto c’è mancato il sole
A spiegarlo non bastano le parole
Quanto c’è mancata l’aria
E le tavole che scivolano sul mare
 
C’è quest’onda che non mi molla e
Non la voglio mollare
C’è quest’onda che non mi molla e
Non la posso mollare

Maiben Maiben
Quante strade che passan qui
Maiben Maiben Maiben
 
Di prepotenza è tornata l’estate
E i tuoi sorrisi abbaglianti
I capelli spettinati dal vento, giuro,
Io me li sono sognati
Ed ora che scende la sera
Distrattamente Guido parla
Di tutti i casini e speranze
E noi iniziamo le danze
Maiben Maiben
Quante strade che passan qui
Maiben Maiben
Più delle onde del mare
Maiben Maiben
Quante storie che trovo qui
Maiben Maiben Maiben
Maiben Maiben
Quante strade che passan qui
Maiben Maiben
Più delle onde del mare


Opera tutelata su patamu.com numero registro 11470